Una lettera d’amore

Una lettera d’amore

Dalla prima volta che sono atterrata a Kathmandu quasi 6 anni fa, questo è stato il quinto ritorno.

Credevo che col tempo mi sarei abituata a vivere tra due mondi ma ogni volta l’abbraccio di questa terra è più forte, come la sensazione di non essere mai andata via.
L’aria intasata di smog, spezie ed incenso sono ormai familiari come l’odore di mia madre. Il semplice essere qui mi infonde una serenità mai trovata altrove, la netta  indescrivibile sensazione di essere nel posto giusto.
A Natale ho ricevuto una lettera con  testuali parole ” cosa faremmo senza di te? Tu ci hai cambiato la vita, hai portato gioia, amore e speranza, nessuno ci aveva mai amato così tanto, neanche i nostri genitori, tu sei la nostra luce, la nostra principessa, vogliamo crescere  con te e, quando saremo adulti, lavorare  per Human Traction ed aiutare altri bambini come tu hai fatto con noi.”
Ho pianto come un vitello che taglia le cipolle!!
Questi sono i nostri ragazzi, questa è la nostra famiglia. Una famiglia che da sola non sarei riuscita a mantenere  dignitosamente. Per crescere felici avevamo, ed abbiamo, bisogno di amici ed aiuto. Oggi siete in tanti a seguirci e sappiamo che ogni nostro sogno è diventato realtà grazie al vostro supporto.
Continuate a volerci bene, noi ve ne vogliamo tanto!
Felice anno nuovo!!